POLITICA. Il clima si sta facendo sempre più incandescente. Tanti i problemi in campo, da quelli sulla viabilità ai quali molti cittadini rivieraschi vorrebbero dare la priorità, alla “cassa di colmata” che sta sollevando polemiche a non finire ma senza che qualcuno abbia ancora trovato la soluzione migliore. Di natura politica il fatto che si stanno già scaldando i muscoli in vista delle prossime primarie per il segretariato del Pd e, di conseguenza, per capire chi potrà diventare la carta vincente nelle più lontane elezioni amministrative sambenedettesi.
L’ultima voce, ma credo che sia una boutade, è che il centro sinistra stia cercando un candidato esterno alla politica mentre è risaputo il “giuramento” del centro destra “mai più un candidato sindaco della società civile”. Il “mai più” è chiaramente riferito a Domenico Martinelli, il “civile” non si capisce perché! O sì?
Io, invece, proporrei di mettere in rete un elenco delle cose che i cittadini pretendono da una giunta comunale, e dal sindaco in particolare. Quindi invitare tutti i cittadini che lo condividono e che si ritengono in grado di applicarlo alla lettera, pena le dimissioni, a candidarsi, comunicandoci la decisione via internet.
Stiamo mettendo a punto la proposta e, fra un po’, inizieremo a pubblicare in via sperimentale doveri e i poteri che un primo cittadino deve rispettare per soddisfare le esigenze della città.
Ci aspettiamo dai lettori disapprovazioni o consensi motivati ma anche ulteriori indicazioni sui doveri-poteri di un “sindaco” che oserei definire “modello”. A presto. Credo comunque che sia il momento di indire un consiglio comunale aperto per dare risposte e trovare soluzioni condivise ai problemi che ho elencato all’inizio di questo DisAppunto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.363 volte, 1 oggi)