SANT’ELPIDIO A MARE – L’allenatore Sestilio Marocchi dopo un anno sabbatico torna in panchina. E’ stato infatti ingaggiato in corso d’opera dall’Elpidiense Cascinare al posto dell’esonerato Massimo Cardelli (ex centrocampista Samb fine anni ’80). La squadra fermana ora si trova all’ultimo posto del campionato di Serie D Girone F con soli 2 punti in 7 partite. Sarà dunque arduo il compito di Marocchi che esordirà domenica in casa al Ferranti di Porto Sant’Elpidio contro il Bojano reduce dalla vittoria interna sul Chieti.

Poi il 29 novembre riceverà sempre al Ferranti la visita del suo recente passato ovvero il Centobuchi. Ma il tecnico è abituato a raccogliere sfide e nella sua lunga carriera ne ha vinte molte. Era stato protagonista recente di due ottime salvezze ottenute alla guida del già citato Centobuchi nelle stagioni 2006/07 e 2007/08, squadra che aveva in precedenza portato nella stagione 2001/02 in Eccellenza, vincendo il campionato di promozione Marche . Nella stagione 2005/06 aveva anche avuto una breve parentesi al Grottammare dove era stato però esonerato dopo poche giornate e sostituito poi da Amaolo. Per lui l’Elpidiense è un ritorno a casa visto che fa parte della storia della squadra bianco-rosso-blu con la quale da giocatore contribuì nel 1977 alla prima storica promozione in serie D della società calzaturiera. Proprio legato a quella promozione c’è un simpatico aneddoto che lo riguarda. Il giorno in cui si tenne lo spareggio che valeva la promozione, esattamente il 13 giugno 1977, Marocchi si era sposato e appena finita la cerimonia salutò in tutta fretta la sposa e i parenti e corse via a giocarsi la partita sul neutro del Benelli di Pesaro contro il Falconara che l’Elpidiense avrebbe poi battuto. Al tecnico  Marocchi facciamo i migliori auguri che anche questa sua nuova esperienza vada a buon fine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)