SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «L’ho già detto e lo ripeto: io la classifica non la guardo, almeno fino alla fine del girone di andata»: mister Palladini mette le mani avanti e non sembra esaltato per la quarta vittoria consecutiva, che riporta i rossoblu a ridosso delle prime, con la sola Urbania che mantiene cinque punti di vantaggio.
Ma non mancano parole di elogio per la squadra: «Vedo che dimostriamo carattere, ma dobbiamo restare con i piedi per terra». Palladini si sofferma anche sulle prestazioni di due giocatori partiti dalla panchina: «Rulli si equivale a D’Aniello e Oresti: abbiamo tre mediani grintosi e con buona tecnica, se qualcuno finisce in panchina deve pazientare un poco. Anche D’Angelo è un’ottima riserva, sa occupare diversi ruoli ed è molto giovane, ma dovrà imparare a svolgere al meglio anche la parte difensiva».
Bianchi è stato protagonista con un bel gol, arrivato al termine di una ottima triangolazione con Gentili. Anche oggi è stato tra i migliori in campo, gol a parte: «La marcatura la dedico a me stesso. Compirò 23 anni proprio domenica prossima. In passato ho giocato tra Gubbio e Real Montecchio, in Serie D. Qui ho giocato anche come terzino, ma non nascondo che mi piace molto di più attaccare».
Nicolosi invece si sta ritagliando uno spazio importante in difesa, dove, assieme all’altro under Natalini, non fa rimpiangere un pezzo da novanta come Ogliari, finito in panchina: «Il mio compito è giocare quando mi viene richiesto, nonostante Ogliari sia un ottimo giocatore. Sono cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli e un anno fa ho giocato nel Grottammare. Secondo me questa Samb potrebbe dire la sua per la vittoria del campionato anche in Serie D».
L’allenatore della Castelfrettese Bellagamba può provare a confrontare la capolista Urbania con la Samb: «Due squadre molto diverse. La Samb è portata a fare gioco, ha calciatori notevoli in ogni reparto e in panchina, due attaccanti molto bravi e gioca molto sugli esterni, bravi e veloci. L’Urbania invece è una formazione che punta molto sul contropiede, gioca con quattro difensori, tre centrocampisti di rottura e un trequartista. Naturalmente questa Samb ha le carte in regola per vincere il campionato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 695 volte, 1 oggi)