SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre punti, tre gol, nessuno subito (e sono cinque partite di imbattibilità per Chessari, che almeno contro la Castelfrettese di ha dovuto mettere del suo con una parata importante sullo 0-0). Quarta vittoria consecutiva. Classifica scalata con la sola Urbania che mantiene ancora cinque punti di vantaggio, mentre sono state praticamente riagganciate, o quasi, Fermana, Vis Pesaro e Piano San Lazzaro.
«Prima di Natale voglio il primo posto in classifica» fa sapere il presidente Sergio Spina, rallegrato sicuramente dal fatto che la squadra, ora, è ben diversa da quella delle prime giornate. «Abbiamo pagato il ritardo di preparazione e le controversie seguite alla nostra iscrizione in Eccellenza – spiega Spina – ma i momenti di difficoltà ci sono per tutti, noi lo abbiamo avuto all’inizio, altre squadre lo stanno attraversando ora. L’obiettivo sarà la conquista della testa della classifica prima di Natale, poi, certo, si suol dire che la palla è rotonda e tutto può accadere, ma voglio questo risultato».
«Abbiamo rischiato grosso, perché dopo tre giornate il campionato poteva essere finito – conclude Spina – però sono state fatte delle scelte importanti, ed io ci ho messo la faccia: così siamo riusciti a tornare in corsa. Gli investimenti fatti sono notevoli, ma ci siamo presentati con la promessa di vincere il campionato, e non potevamo tirarci indietro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.415 volte, 1 oggi)