ASCOLI PICENO – Alla fine chi frequenta Piazza del Popolo, sublime salotto di Ascoli Piceno, li conosce tutti. Anche se, magari, si muovono nella vicina Piazza Roma. E ricostruire amicizie, vizi e (pesanti) debolezze di questi ragazzi, non è cosa difficile. Siamo sempre in provincia e non serve per forza utilizzare Facebook per ricavare un profilo verosimile di questi giovani. Anche se poi sarà l’autorità giudiziaria a trarre le dovute conclusioni sulla terribile storia di violenza sessuale compiuta su una sedicenne (e, notizia d’oggidì, anche su una quattordicenne) di cui si sarebbero macchiati i due diciannovenni Carlo Maria Santini ed Enrico Maria Mazzocchi.
Il primo, già conosciuto alle cronache ascolane per lo scandalo suscitato dall’operazione “Messenger” (festini e cocaina che coinvolgevano anche minorenni), è del 1990 ed è cresciuto nel cuore del capoluogo di provincia. Bocciato diverse volte durante le scuole superiori, le ha poi abbandonate. Era iscritto prima all’Istituto Tecnico per le Attività Sociali e poi all’Istituto d’Arte Osvaldo Licini. Santini proviene da una famiglia all’apparenza benestante ed era solito frequentare Piazza Roma, luogo di ritrovo nel fine settimana di molti giovani adolescenti ascolani. Insieme al suo amico, Enrico Maria Mazzocchi sembra che fosse abbastanza noto negli ambienti dediti al consumo di droga. Leggere, ma anche pesanti. Hashish e cocaina, che, a quanto sostengono le indagini fin qui condotte, venivano consumate nella nota abitazione di Santini, sita in via Parini, a due passi dall’Istituto Magistrale e da Piazza del Popolo.

Santini avrebbe trascorso, negli ultimi tempi, alcuni periodi in comunità di recupero, che però non sembra gli siano stati utili. Tra l’altro pare che, una volta uscito dalla comunità, avesse lasciato l’abitazione dei genitori e del fratello per andare a vivere da solo nell’oramai noto appartamento di via Parini dove, un mese fa, venne consumata l’orrenda violenza sulla sedicenne. Santini è tra l’altro un fanatico ammiratore dell’emo, un sottogenere difficilmente definibile del punk rock e che può essere banalmente sintetizzato nel desiderio di vivere emozioni forti.
Enrico Maria Mazzocchi, nato il 15 dicembre 1990, abita anche lui nel centro di Ascoli. Ha frequentato una scuola privata e sembra che da poco si sia iscritto al Corso di Disegno Industriale ad Ascoli Piceno. Proviene da una famiglia indubbiamente ricca. Come l’amico Santini, frequentava spesso Piazza Roma. Appassionato di musica rock, soprattutto di gruppi come Escape the Fate, Nirvana, Three Days Grace.
I due utilizzavano Facebook, il più popolare social network del mondo (al momento, solo in Italia, risultano 10 milioni di iscritti al momento) per adescare ragazze, spesso minorenni. Santini aveva 684 amici, Mazzocchi 464. Le foto che pubblichiamo sono prese dal loro profilo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.321 volte, 1 oggi)