GROTTAMMARE – Un gruppo, nato nel 1999, accomunato dal desiderio di discutere, informare, consapevole del fatto che «l’informazione è potere». Nascono così i Fuoritempo, di Mondavio (Pesaro), il cui fine primario è quello di proporre una controinformazione alternativa ai media ufficiali, che permetta loro di trattare argomenti particolari. Anche il modo in cui lo fanno è singolare: oltre al sito web, infatti, c’era l’esigenza di raggiungere il pubblico in modo meno “formale”. Hanno così messo in scena uno spettacolo teatrale, “La luce addosso”, che tratta della bomba atomica e di come questa terribile arma abbia cambiato la Storia dell’Uomo e della Scienza.È quindi questo l’obiettivo dello spettacolo in scena domenica 25 ottobre, alle ore 17, al Teatro delle Energie, organizzato  dalla Consulta per la fratellanza tra i popoli del comune di Grottammare, ad ingresso gratuito.

«Voglio ricordare – ricorda il consigliere comunale, Lina Lanciotti, per conto della Consulta della fratellanza tra i popoli – che lo statuto del comune di Grottammare vieta esplicitamente l’insediamento  di impianti ad energia nucleare o che producano inquinamento radioattivo e il transito di ordigni bellici nucleari e scorie radioattive all’interno del territorio comunale. Sono convinta che è compito di tutti noi trasmettere ai giovani buone pratiche di pace. Educare alla pace  è un dovere e una scelta, e noi della  Consulta ci stiamo provando ormai da diversi anni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)