ROSETO – Nel pomeriggio di martedì è stato finalmente ritrovato il corpo del povero Maurizio Fagone, il marinaio disperso in seguito all’affondamento del peschereccio sambenedettese Diana Madre nel porto di Giulianova.

Il corpo del disperso è stato rinvenuto sulla spiaggia fra Cologna e Roseto, restituito alla terra dalle correnti marine dopo che i sommozzatori della Croce Rossa e l’elicottero della Polizia lo hanno cercato per una settimana in acqua e nel bacino portuale. E’ stato notato da alcune persone che passeggiavano sulla riva del mare. Ora potrà trovare pace e la famiglia potrà vegliarlo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.845 volte, 1 oggi)