dal settimanale Riviera Oggi numero 795
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oltre alla rinnovata galleria “Piunti” c’è un altro passaggio che collega via Crispi a via XX Settembre. E’ lì da almeno quaranta e più anni e le condizioni in cui versa attualmente non sono delle migliori. La proprietà è condominiale e stando ai numeri civici è divisa fra via Crispi e via XX Settembre.
Il Comune è interessato solo per l’illuminazione, davvero poca ed insufficiente con appena tre o quattro led fissati direttamente al soffitto. Il passaggio, stando così le cose, è diventato con gli anni praticamente pubblico visto che l’accesso è aperto a chiunque, senza porte né cancelli da ambedue le entrate e quindi il cittadino, in tutti questi anni, lo ha sempre usato e continua ad usarlo per andare da una via all’altra.
Di circa otto potenziali negozi ne sono aperti solo due alle estremità del percorso. Un negozio di elettrodomestici in via Crispi ed un negozio di gastronomia, di recente rinnovato, in via XX Settembre. La galleria è diventata meta di dilettanti del graffiti che sono stati vergati dappertutto: sui muri, sulle colonne, sulle serrande sbarrate.
Graziano Tassi, proprietario del negozio di gastronomia, protesta: «Avevo fatto ripulire le pareti esterne del mio negozio di recente e ora guardate, siamo punto ed a capo» Mentre Nicola Di Pancrazio, uno dei condomini, rileva: «A parte i graffiti, questo passaggio d’inverno è diventato il dormitorio usuale dei barboni che ci vengono a passare la notte».
Il selciato di gomma presenta in più parti diverse smagliature. I muri sporchi di graffiti, le serrande di molti negozi malinconicamente chiuse, l’illuminazione appena sufficiente contribuiscono ad accrescere l’aspetto desolante. Di notte i cittadini la evitano preferendo allungare il giro per la presenza, specie nella stagione invernale, di persone che la hanno eletta a loro bivacco.
Con via XX Settembre riqualificata, piazza Matteotti appena tirata a lucido e la galleria “Piunti” riqualificata da poco, questo galleria nello stato in cui si trova abitualmente resta una sgradevole anomalia cittadina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)