PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Santarelli, Cipolloni, Fiorino, Ciribè, Narcisi, Mattioli, Cicconi, Massei, Sansoni (66’ Nespeca, 78’ Fabiani), Cavazzini, Di Girolamo.
A disposizione: Piunti, Catalini, Virgili, Semini. Allenatore: GrilliMONTERUBBIANESE (3-5-2): Vallorani, Smerilli S, Mosca (74’ Mircoli), Provinciali, Smerilli A (88’ Castrica), Lelli, Spinucci, Mattiozzi, Tirabassi, Ungaro, Marinangeli.

A disposizione: Monaldi, Lanchini, Alighieri, Manzetti, De Signoribus. Allenatore: Liberati

ARBITRO: Mosciatti di Macerata

MARCATORI: 20’ Cavazzini, 57’ Di Girolamo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grinta e concentrazione. Così il Porto d’Ascoli liquida la Monterubbianese di mister Salvi, oggi sostituito in panchina da Liberati per squalifica. Un primo tempo da incorniciare in cui i biancocelesti rinchiudono gli ospiti nella loro metà campo. Calo fisico nella ripresa senza però mai perdere di vista l’avversario.

Partono con il piede giusto i locali: al 3’ Massei invita Di Girolamo il quale a botta sicura fa partire un missile respinto dalla difesa ospite. La palla viene recuperata da Sansoni che crossa all’indirizzo di Cicconi, testata che termina di poco fuori. Al quarto d’ora Massei taglia per Di Girolamo, palla che a girare che sfiora l’incrocio.

Il vantaggio locale giunge al 20’ con una galoppata in velocità di Cavazzini, il quale aggira Vallorani depositando la sfera in rete. Al 39’ punizione di Massei, Di Girolamo stacca di testa ma non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa il Porto d’Ascoli prova a chiudere il match già al 50’ quando Cavazzini manda di poco alta sopra la traversa una punzione. Di Girolamo pochi minuti dopo colpisce in pieno il legno ma al 57’ può gioire: di forza Cipolloni strappa la sfera a metà campo, sul fondo serve Di Girolamo che, con leggiadria, infila Vallorani.

La Monterubbianese cerca di limitare i danni con Marinangeli ma Santarelli fa buona guardia. A tempo scaduto Straccia sfiora il tris con una punizione defilata sulla destra. Brivido al 94’ quando Santarelli sbaglia l’uscita con Mattiozzi pronto a tentare un pallonetto poi recuperato sulla linea da Ciribè.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 540 volte, 1 oggi)