SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno dei meno perforati portieri del girone è Cristian Chessari, ex rossoblù nell’era Soldini. Chessari vanta presenze a Giulianova, Salerno, Cagliari, Lanciano, Massese e Termoli.

Lei è uno dei portieri che ha subito meno reti di tutto il girone. Soprattutto nelle ultime tre partite, zero gol subiti.

«Questo è il risultato di avere davanti un reparto difensivo che ti dà tranquillità. Se ho raggiunto questo risultato lo devo prima di tutto ai miei compagni di reparto»

Queste due ultime vittorie hanno contribuito a rasserenarvi?

«E’ chiaro che aver infilato due vittorie di fila ci ha risollevato il morale e dato nuovi stimoli per continuare in un campionato che, anche se si chiama Eccellenza, deve essere affrontato con lo stesso spirito di concentrazione degli altri campionati maggiori».

Nell’ultima partita si è vista una crescita complessiva dell’organico.

«Siamo una squadra che ha ancora tanto da dire. Anche nelle ultime trasferte non ci siamo comportati male. Con la Real Metauro abbiamo dominato dall’inizio alla fine e a Macerata siamo sempre riusciti a rimanere compatti non perdendo mai la testa».

Con quale spirito sei ritornato alla Samb?

«Appena il Ds Spadoni mi ha chiamato non ho esitato un momento. San Benedetto è sempre una piazza molto importante per qualsiasi giocatore. Ora sembra che abbiamo finalmente ingranato la marcia giusta»

E’ vero che sei imparentato con Renato Zero?

«Sì. Sono suo cugino. Lui è sempre impegnato con i tour ma qualche volta ci incontriamo. Sa che esiste la Samb e qualche volta mi telefona anche per farmi i complimenti, quando ne ha tempo»

Ieri, giovedì si è svolto il consueto allenamento infrasettimanale della Samb al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli con partitella in famiglia. A parte la lunga degenza di Giandomenico tutto l’organico è a disposizione per la trasferta di Osimo.

Ha lavorato a parte Rulli per un affaticamento agli adduttori ma anche lui sarà del gruppo. La squadra andrà in ritiro all’Hotel “La Perla” fino a domenica mattina. Fino a ieri erano stati venduti un centinaio di biglietti destinati sicuramente a crescere vista la poca distanza della trasferta. Ci sarà anche il sicuro recupero di D’Angelo.

Mentre l’allenatore rossoblù Ottavio Palladini potrà tornare a sedere sulla panchina rossoblù avendo scontato le due giornate di squalifica. Entra invece in diffida l’attaccante Cristian Cacciatore, ammonito durante la partita con il Tolentino. Mentre nell’Osimana è stato squalificato Juri Barucca.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.165 volte, 1 oggi)