SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il risultato che ha visto vincitori gli ospiti recanatesi lascia l’amaro in bocca per i sambenedettesi della Bitumi: 55 a 61. Nonostante il ritmo elevato del match e la vittoria che ad un certo punto sembrava in tasca, i giocatori di casa hanno accettato la sconfitta (complici scelte arbitrali non condivise).La rimonta inaspettata di 15 punti degli ospiti proprio nelle ultime battute ha rimescolato le carte in tavola e la squadra diretta dal mister Enzo Romano ha incassato il duro colpo.

Si lottava contro la capolista si dirà alla fine, ma nonostante tutto si è combattuto con forte determinazione. Ad un minuto e mezzo dalla fine i padroni di casa hanno avuto anche la palla del pareggio e un contropiede fulminante di Camerano ha portato anche la palla a canestro ma inspiegabilmente il duo arbitrale ha contestato con un fallo di passi e anche la possibilità di pareggio è sfumata.

Sul fallo fischiato la squadra ospitante ha colto l’occasione di andare a punti e nonostante il ricorso da parte dei padroni di casa l’esito del match non ha subito variazioni. Sconfitti al termine del match senza possibilità di rimonta.

Per l’Adriatica Bitumi Basket Club San Benedetto incassare il colpo, specialmente se l’incontro è stato giocato al PalaSpeca sotto gli occhi dei suoi tifosi, non è stato facile. Ma l’ottimismo non ha stravolto i progetti del team sambenedettese che conta di rifarsi nel prossimo incontro.

Il rientro in campo dell’ungherese Dohar ha ridato speranza al team e nonostante il risultato la giusta carica per affrontare il match proibitivo in casa della Montegranaro non manca.

Riusciranno a confermare la grinta contro seconda in classifica e reduce dallo scivolone di Macerata? Non ci resta che auguraglielo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)