GROTTAMMARE – Consegnati ufficialmente all’amministrazione comunale i dieci alloggi popolari al Paese Alto, nell’ex Palazzo Buttafoco in Piazza Peretti. Davvero rilevante la posizione dello stabile: un panorama eccezionale e appartamenti per ogni situazione numerica familiare.

«È un momento storico – afferma il sindaco Luigi Merli – per un intervento unico in Italia: è stato recuperato uno dei migliori scorci del Paese Alto che tornerà ad essere un pezzo di paese vissuto e non solo un paese museo».

«Il bello non è solo per i ricchi – conclude il sindaco – altrimenti finiremmo per avere società sempre più disuguali».

Soddisfazione anche dal presidente dell’Erap – Ente regionale per l’abitazione pubblica – Alessandro Filiaggi: «Un intervento che è stato un onere importante, un milione e mezzo di euro, ma anche inusuale: abbiamo operato in un centro storico, collaborando anche con la Sovraintendenza».

Lo scorso 10 settembre, l’ufficio Tecnico comunale ha rilasciato il certificato di agibilità dell’edificio realizzato dall’Erap e di conseguenza il nulla osta all’ufficio Casa per procedere alla nomina degli assegnatari degli alloggi, in base alla graduatoria pubblicata sul Bur Marche, il 17 aprile 2008.

L’elenco – che ha validità due anni dalla pubblicazione – è composto da 85 richiedenti. Oltre a questi 10 alloggi, sono in fase conclusiva di realizzazione altri 12 in via Della Rinascita (zona Piscina comunale).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.129 volte, 1 oggi)