OFFIDA – «L’amministrazione comunale aveva già provveduto a nominare una società di revisione, la “Fidalta Srl” finalizzata a vigilare sulla correttezza della gestione e sull’andamento economico finanziario di “Energie Offida”».

In risposta alle affermazioni di Elisabetta Palmaroli, consigliere Comunale del Pdl, arrivano le parole di Claudio Sibillini, capogruppo di “Offida Solidarietà e Partecipazione”.

Dice Sibillini: «Credevamo di essere stati chiari circa la mozione riguardante le società partecipate, già nella seduta consiliare, ma a seguito di successivi comunicati stampa e affissioni nella varie bacheche del territorio offidano, proviamo ad esserlo ancora di più».

«Le società in questione – spiega il capogruppo – sono rappresentate dall’amministrazione comunale: il Comune di Offida risulta essere socio unico e le nomine sono di esclusiva competenza del Sindaco».

Chiarisce Sibillini: «In sede di Consiglio Comunale avevamo più volte espresso la volontà di confrontarci con la minoranza con tutti gli strumenti e nelle sedi deputate al controllo ed alla gestione delle Società. Quindi questa lamentela non ha senso».

Riflette il capogruppo: «Forse il vero obiettivo del Pdl è quello di spostare l’attenzione dell’opinione pubblica offidana dal fatto che il programma su cui ci siamo presentati agli elettori, giorno dopo giorno, sta prendendo corpo e puntualmente concretizzandosi».

«Oppure – conclude Sibillini – perché pensano che il nostro modo di amministrare la cosa pubblica sia simile al loro, fatto di interessi privati».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 571 volte, 1 oggi)