MONTEPRANDONE – L’emergenza abitativa si fa sentire come non mai. Anche in un comune come Monteprandone che negli ultimi ha vissuto un notevole sviluppo, sfondando la soglia dei 12 mila abitanti.

Per venire incontro alle esigenze delle famiglie che sono in affitto, anche quest’anno l’Amministrazione Comunale ha indetto un bando di concorso per l’erogazione di contributi per il sostegno alle locazioni residenziali private (contributi per gli affitti).

L’entità dei contributi verrà definita sulla base del reddito Isee per l’anno 2008 e le domande dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Monteprandone entro e non oltre il giorno 13 novembre 2009.

Potranno accedere al bando tutti i cittadini italiani o di uno Stato dell’Unione europea. Gli immigrati dovranno presentare un certificato storico di residenza da almeno dieci anni nel territorio nazionale o di cinque anni nella stessa Regione.

La vera novità di quest’anno è che oltre alla parte finanziata dalla Regione, il Comune fornirà un’integrazione ai contributi per una cifra pari a 32 mila euro.

Dichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Matteo Troiani: «Una cifra che inserisce Monteprandone frai comuni più virtuosi della Regione, considerando che il contributo di comuni più grandi è assai inferiore».

Tanto per fare un esempio, il contributo di una città come Ascoli è di 15 mila euro, quello di Fermo è di 20 mila e quello di Grottammare arriva ad appena 1.600 euro.

Con i suoi 32 mila euro quindi, che vanno ad integrare i fondi regionali, il Comune di Monteprandone potrà garantire la copertura di tutte le richieste che perverranno, offrendo un sostegno concreto alle famiglie che ogni mese devono pagare un canone eccessivamente oneroso rispetto alla loro situazione economica. Per informazioni rivolgersi al Comune di Monteprandone o telefonare allo 0735.71091.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)