SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Asur ha nominato il Commissario straordinario della Zona Territoriale 12 di San Benedetto del Tronto. È il dottor Massimo Esposito, direttore amministrativo del Presidio ospedaliero.

Il sindaco Giovani Gaspari ha dichiarato a proposito: «A nome dell’Assemblea dei Sindaci dei Comuni della Zona Territoriale 12, esprimo ampia soddisfazione per la decisione che risponde pienamente a quanto avevamo deliberato».

«All’indomani delle dimissioni del dottor Petrone – spiega Gaspari – i rappresentanti istituzionali del territorio avevano chiesto espressamente alla Regione di individuare, in attesa delle nuove nomine che avverranno dopo le elezioni di primavera, una soluzione interna, una figura cioè già a conoscenza delle problematiche dell’ospedale e soprattutto dei progetti in corso di realizzazione e di quelli da realizzare nei prossimi mesi».

Dice ancora il sindaco: «Sono sicuro che il dottor Esposito saprà portare avanti le azioni avviate dal suo predecessore e che i cittadini chiedono di vedere presto concretizzate. La prima occasione di confronto con il commissario sarà il prossimo 14 ottobre quando tornerà a riunirsi la Conferenza per affrontare il problema delle misure di contrasto alla possibile epidemia di influenza da virus A H1 N1».

«Quello che arriva dalla Regione – aggiunge il sindaco di Grottammare Luigi Merli – è il richiesto segnale di continuità indispensabile in questo momento di grandi cambiamenti nell’ospedale territoriale».

Dice Merli: «Ritengo che Esposito sia la persona più indicata per condurre a termine quei progetti indispensabili per il rilancio dei servizi sanitari, a cominciare dai lavori di riqualificazione degli spazi dedicati all’emergenza, finora il vero Tallone d’Achille della struttura».

Secondo l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di San Benedetto, Loredana Emili «Esposito saprà senz’altro seguire con competenza e attenzione non solo i lavori strutturali in corso ma anche quelli che si andranno a realizzare con gli ulteriori stanziamenti assicurati dall’assessore regionale Mezzolani».

«E poi – conclude la Emili – questa sarà un’occasione preziosa per dare finalmente attuazione ad un progetto essenziale atteso da anni, quello della creazione della struttura di Neurochirurgia che rappresenterà il degno completamento dell’opera condotta dall’équipe del dottor Curatola».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.161 volte, 1 oggi)