SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una migliore acustica al Palazzetto dello Sport “Bernardo Speca”: si è da poco conclusa la prima fase dei lavori. La Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno si è fatta carico di tutte le spese che ammontano a 60.000 euro.

Sono stati coperti oltre 1.400 metri quadrati di tetto con dei pannelli in lana di roccia, rivestiti da un velo bianco e sono state create delle intercapedini tra i pannelli e la barriera grecata per permettere l’assorbimento acustico. I lavori sono stati eseguiti dall’ingegnere Patrizio Fausti dell’università di Ferrara, che da quasi 20 anni si occupa proprio dei problemi acustici dei palazzetti sportivi. La presentazione dei lavori si è svolta alla presenza del sindaco Gaspari, degli assessori Sestri e Fanini, del presidente della Carisap Malavolta e del direttore dell’istituto di credito Mazza.

Gaspari ha affermato che “da tempo ci ponevamo il problema di restituire al palazzetto un’acustica migliorata: durante gli incontri sportivi quando parlava il cronista, non si capiva niente. Purtroppo al Comune di San Benedetto mancavano i soldi per questa opera. Sono grato alla Cassa di Risparmio”. Continua Domenico Malavolta:” Grazie al fondo destinato alle opere, diamo supporto all’economia del territorio”.
Mancano ancora 40.000 euro per procedere alla seconda fase di lavoro e ultimare l’opera, ma dalla prova acustica fatta venerdì al palazzetto, con l’ascolto di musica registrata prima e dopo i lavori, si riscontrano risultati davvero apprezzabili. Sabato sera prova del nove con il concerto della Premiata Forneria Marconi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 918 volte, 1 oggi)