CENTOBUCHI – La ristorazione scolastica è un importante settore con valenze di tipo preventivo, educativo e nutrizionale. Proprio per avvicinare meglio gli alunni e le loro famiglie ad una corretta educazione a tavola, il Comune di Monteprandone e la Direzione Didattica hanno organizzato lunedì 5 ottobre un incontro con la Nutrizionista dell’Asur 12, la Dottoressa Romina Fani, all’interno della nuova mensa scolastica di Centobuchi.

La Dottoressa Fani, responsabile dei menu di tutte le mense scolastiche nel territorio dell’Asur 12, ha spiegato ai genitori degli studenti quali sono le corrette abitudini alimentari che i ragazzi devono seguire, sia a scuola che a casa. Tante piccole regole per tutelare la salute dei ragazzi e per scongiurare l’obesità e il sovrappeso infantile che stanno diventando ormai un’emergenza per la sanità pubblica.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima infatti che entro il 2010 in Europa l’obesità interesserà ben 15 milioni di bambini.

Ha spiegato la dottoressa Fani: «Chi aumenta di peso nel periodo precedente allo sviluppo ha poi moltissime difficoltà a dimagrire e a mantenere un peso corretto».

Sembra quindi che i menù della mensa di Centobuchi privilegeranno cereali, legumi, ortaggi e frutta e riducendo i grassi e gli zuccheri.

Il sindaco Stefano Stracci ha poi garantito che la cooperativa che si occuperà della preparazione dei pasti utilizzerà solo alimenti certificati, privilegiando i produttori locali e quindi la filiera corta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 770 volte, 1 oggi)