Da Riviera Oggi 794

CUPRA MARITTIMA – L’estate 2009 quest’anno si è fortunatamente prolungata grazie ad un caldo settembre. C’è chi è allarmato per un calo di presenze, c’è hi invece è soddisfatto del bilancio della stagione. È il presidente dell’Acot, Associazione Cuprense Operatori Turistici, Giuseppe Mascaretti, titolare dell’hotel Cristal di Cupra Marittima.

Come è andata la stagione 2009?Tracciando un bilanio dobbiamo essere contenti oppure no?
«Eravamo partiti male per colpa del maltempo che è durato fino alla metà di giugno e non si è lavorato quasi per nulla. Dalla metà di giugno in poi però, o melgio fino al 10 di settembre, le cose sono migliorate grazie a temperature molto favorevoli. Possiamo dire di aver recuperato bene».

Quindi ci sono stati problemi sono collegati al maltempo?
«Sì. Poi c’è da dire che comunque viviamo in una sorta di apprensione, non solo qui a Cupra ma in tutta la Riviera delle Palme credo, perchè le abitudini dei turisti sono cambiate, principalmente a causa delle crisi».

Può spiegarsi meglio?
«Negli anni scorsi le prenotazioni avvenivano con largo anticipo. Da un paio di anni a questa parte invece ci sono meno prenotazioni, iniziamo la stagione estiva con degli “spazi vuoti”, a luglio o ad agosto. Questi vuoti poi si riempiono all’ultimo minuto. Penso si possa ricollegare all’incertezza economica in cui versano le famiglie: solo all’ultimo sanno se riusciranno ad andare in vacanza, risparmiando fino al giorno prima di partire».

A Cupra c’è stato un calo di presenze?
«In realtà sono due anni che si riesce a pareggiare il numero di arrivi, luglio e agosto sono stati pieni, anzi quest’anno c’è addirittura stato un leggero aumento».

Ve lo aspettavate?
«Sinceramente no».

Che ti po di promozione avete messo in atto quest’anno?
«Innanzitutto abbiamo spostato le attività di promozione da dicembre a maggio, più a ridosso della stagione, proprio per adeguarci al nuovo tipo di domanda che inizia sempre più tardi. Abbiamo distribuito 55 mila copie nella gazzetta di Parma, e abbiamo fatto promozione in Umbria e in Toscana. Abbiamo puntato poco sull’estero perchè lì si entra in concorrenza con destinazioni turistiche come il Mar Rosso o la Tunisia che propongono offerte molto convenienti. Per questo consiglio ai miei colleghi di non alzare i prezzi».

E il vostro sito www.assoturcupra.it?
«Abbiamo potenziato la presenza nei motori di ricerca. Però il miglior mezzo rimane sempre il passaparola, ci dà molta soddisfazione».

Come agirete durante l’inverno?
«Questa volta punteremo sul mercato estero partecipando alle fiere e facendo promozione nei centri commerciali».

Come avete vissuto il cambio di amministrazione?
«Con la precente giunta, in particolare con l’ex assessore al turismo Aurelio Ricci, ci trovavamo molto bene, poiché era elgio stesso un operatore turistico. Nella nuova amministrazione notiamo un forte interesse nei confronti dell’Acot. Da sempre c’è un equilibrio collaudato, ovvero la nostra associazione si occupa di promozione, il Comune si occupa dell’accoglienza con la Pro Loco, molto efficiente grazie anche al nuovo direttivo».

L’Acot ha progetti in cantiere?
«Forse faremo un catalogo, in collaborazione con le altre associazioni della Riviera delle Palme, che descriva il nostro territorio. È un’idea alla quale dobbiamo lavorare meglio. A proposito colgo l’occasione per ringraziare Riviera Oggi, in particolare il direttore Nazzareno Perotti, perchè con Riviera Oggi Estate riescono a fornirci un mezzo di informazione indispensabile per i turisti. Infatti molti dei nostri associati sono abbonati e tutti si rendono conto di quanto importante sia per il turista avere a disposizione uno struemnto informativo sul territorio, sui servizi pubblici e segli eventi da seguire».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 425 volte, 1 oggi)