MONSAMPOLO – L’Equipe Spa, azienda metalmeccanica di 50 dipendenti con sede a Stella di Monsampolo, ha avviato una procedura di mobilità che prevede 9 licenziamenti, il 20% del proprio organico. La segreteria provinciale della Ugl Metalmeccanici lancia dure critiche contro la «spregiudicatezza della decisione» e assieme alle rappresentanze sindacali di fabbrica annuncia uno sciopero per tutta la giornata di lunedì prossimo.

Il sindacato riferisce che l’Equipe, nella lettera di comunicazione della procedura, ha scritto: «I motivi per i quali si ricorre alla presente procedura sono da ricondurre alla difficile situazione economica e finanziaria che sta attraversando la società a causa della precaria situazione di mercato, aggravatasi a causa della gravissima crisi finanziaria mondiale che ha causato rilevanti effetti negativi sull’economia reale». E inoltre: «L’esubero di personale non può essere affrontato con strumenti alternativi come la cassa integrazione guadagni ordinaria o la cassa integrazione straordinaria, o altre forme di ammortizzatori sociali, per cui non è possibile neppure intravedere opportunità per un reimpiego, seppur minimo, dei lavoratori in esubero».
Il sindacato Ugl inoltre insiste nel sostenere che il momento di crisi poteva essere affrontato ricorrendo agli ammortizzatori sociali «che consentano ai lavoratori di rimanere legati all’azienda con le loro professionalità. E invece qui ci si serve della crisi per riorganizzare selvaggiamente, tagliando posti di lavoro, mettendo in difficoltà intere famiglie e depauperando il territorio. E’ compito, anche delle istituzioni, rispondere in maniera forte ed adeguata a questa deriva di una disoccupazione dilagante che ormai mette a rischio la coesione sociale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.332 volte, 1 oggi)