SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riparte la stagione al “Concordia”. Con un cartellone fresco e variegato, il teatro sambenedettese riaprirà i battenti con sette classici, promossi dall’Amat (Associazione Marchigiana Attività Teatrali) e dal Comune di San Benedetto .

Primo appuntamento della stagione 2009-2010 sarà il 1° dicembre con la rappresentazione  di Arturo Cirillo dell’Otello di William Shakespeare, seguito il 17 dello stesso mese dal capolavoro comico La strana Coppia, una versione al femminile della commedia con Jack Lemmon e Walter Matthau, interpretata da Mariangela D’Abbraccio e Elisabetta Pozzi.

Nell’anno nuovo, il 28 gennaio, Ugo Pagliai e Paola Gassman proporranno l’Enrico IV di Luigi Pirandello, mentre il 25 febbraio Glauco Mauri e Roberto Sturno metteranno in scena L’inganno.

Il 13 marzo, gli allievi di Punta Corsara offriranno il Fatto di cronaca di Raffele Viviani a Scampia, spettacolo promosso dalla Fondazione Campania dei Festival che organizza stagioni di teatro e laboratorio presso l’Auditorium di Scampia.

Sabato 10 aprile sarà infine la volta di Favole di Paolo Poli.

I biglietti delle rappresentazioni citate costeranno 20 euro per il posto in platea, 15 per la galleria e solo 10 per gli “under 25”. Sarà anche possibile abbonarsi, pagando 100 euro per la platea, 75 per la galleria e 50 nel caso si usufruisca della riduzione per i giovani.

Non saranno invece comprese nell’abbonamento le due repliche di “If i was Madonna” del 26 e 27 marzo.

«Abbiamo contenuto i costi, soprattutto per raggiungere giovanile ed optato per un’offerta variegata», hanno dichiarato l’assessore alla Cultura Margherita Sorge ed il direttore dell’Amat Gilberto Santini. «Gli spettacoli – hanno continuato – saranno particolari ed innovativi. Speriamo di conseguenza che venga riconosciuta la bontà della stagione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 800 volte, 1 oggi)