Jrvs Ascoli-Porto d’Ascoli 2-0

JRVS ASCOLI (4-1-3-2): Cinelli, De Marco, Spurio, Cacciatori, Santini, Leoni, Laurenzii, Vivani (83’ Di Cristofaro), Fioravanti (69’ Valianti), Costantini, Marina (60’ Capponi).

A disposizione: Agostini, Anemone, Cosmi, Massa. Allenatore: Cacciatori

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Santarelli, Virgili, Sansoni, Narcisi, Ciiribè, Mattioli, Cicconi (60’ Albertini), Mercatili (64’ Berganzi), Di Girolamo, Cavazzini, Massei.

A disposizione: piunti, Catalini, Semini, Fabiani, Mangiola. Allenatore: Grilli

ARBITRO: Virgulti di Macerata

MARCATORI: 33’ Vivani rig, 35’ Fioravanti

ASCOLI – Buoni propositi ma scarsi risultati. Così il Porto d’Ascoli si è presentato al cospetto della Jrvs Ascoli cedendogli l’intera posta in palio. Poco mordente che ha permesso alla compagine di casa di raccogliere il massimo profitto.

Lunga fase di studio, complice anche il caldo, fino al 18’ quando un passaggio corto di Massei per Cavazzini diventa una conclusione alta. Al 23’ Cicconi coglie un rimpallo sbagliato dei locali, giunge nei pressi di Cinelli, tocca per Cavazzini il quale crossa verso Narcisi, testata all’indietro che sfiora il palo.

Al 25’ i locali prendono le misure: Fioravanti costringe Santarelli a salvarsi in angolo. Dalla bandierina Cacciatori indirizza la sfera a Vivani, il tiro va fuori. Ma al 33’ l’arbitro concede un calcio di rigore alla Jrvs per un fallo di Sansoni su Costantini. Dal dischetto Vivani spiazza Santarelli. Il raddoppio giunge al 35’ quando Fioravanti approfitta dell’uscita a vuoto di Santarelli e deposita in rete.

Nella ripresa il Porto d’Ascoli pare dare segni di miglioramento senza mai mordere con convinzione. Al 56’ girata di Di Girolamo, Cinelli con il guantone allontana. Due minuti più tardi Massei dalla bandierina calcia per Cicconi, testata che finisce out. Al 71’ Valianti crossa per Capponi, imprecisa la zuccata.

Santarelli si salva in angolo su una punizione dai 25 metri di Cacciatori. Rocambolesca azione all’80’ quando Costantini per due volte trova l’opposizione di Santarelli, poi passa a Capponi che sulla linea trova il provvidenziale salvataggio di Ciribè. Ci prova Cavazzini a limitare i danni dai 35 metri, ma Cinelli si fa trovare pronto. Ultimo sussulto al 91’ con Berganzi, palla a girare che Cinelli sfiora e manda in angolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 457 volte, 1 oggi)