SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è celebrata in tutta Italia la “Festa dei nonni”. Istituita con la legge 159 del 2005 e fissata al 2 ottobre in coincidenza con la ricorrenza nel calendario religioso della “Festa degli angeli custodi”, è in realtà un’occasione per riflettere su quanta importanza abbia il ruolo svolto dei nonni all’interno delle famiglie e della società in generale.

L’Amministrazione comunale ha festeggiato con gli anziani ospiti del “Centro primavera” . In mattinata è stato organizzato un incontro con alcune classi del vicino plesso della scuola “Bice Piacentini”.

Durante l’incontro i bambini hanno raccontato delle loro esperienze nel rapporto con i nonni e gli anziani hanno potuto comunicare le loro riflessioni. Non sono mancati momenti di commozione durante la recita di poesie e la consegna di fiori agli ospiti del “Primavera”.

La festa è proseguita nel pomeriggio con un concerto, sempre nei locali del centro “Primavera”, tenuto dalla corale “padre Domenico Stella” diretta dal maestro Stefania Spacca. La corale ha alternato l’esecuzione di brani in vernacolo sambenedettese a pezzi di ispirazione religiosa che hanno riscosso un grande successo.

Ha detto a proposito l’assessore alle politiche sociali Loredana Emili: «I nonni sono i bambini di ieri e gli anni e le fatiche della vita non riescono a scalfire la purezza del loro animo. Ce ne accorgiamo in queste occasioni, quando i sentimenti più profondi e più veri possono prendere il sopravvento sulle inevitabili fatiche del quotidiano».

L’assessore ha annunciato nuove iniziative e momenti di festa in occasione del completamento del programma di rinnovo di molte attrezzature del Centro “Primavera”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)