CUPRA MARITTIMA – Vita breve per lo scavo archeologico cuprense. La Erg ha deciso che l’autolavaggio verrà costruito nonostante i ritrovamenti storici. Venerdì 2 ottobre quindi lo scavo è stato riempito con la sua stessa terra.

Prima però la Soprintendenza Archeologica delle Marche ha prelevato la base della colonna per studiarla: ora il reperto si trova nel deposito archeologico di Cupra, nei pressi delle Mura Mignini. Ci troviamo dunque di fronte ad un reperto di interesse storico.

Invece di proseguire con gli scavi e capire cosa si trova effettivamente sotto il terreno, o magari anche solo valorizzare il luogo rendendo accessibile al pubblico quella porzione ormai scoperta, si è seppellito tutto con il cemento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.414 volte, 1 oggi)