ASCOLI PICENO – In arrivo nel Piceno il Centro Anti Violenza. Dovrebbe sorgere a San Benedetto del Tronto, presso i locali messi a disposizione dall’Asur 12.

Si tratta di una struttura importante per la comunità locale, dove poter svolgere attività di informazione, orientamento, ascolto e interventi vari (sostegno psicologico- consulenza legale-accompagnamento) rivolte a donne (italiane, straniere o apolidi) vittime di violenza e maltrattamenti fisici e psicologici.

L’apertura del centro rappresenta un bel risultato poiché il territorio Ascolano era l’unico contesto regionale, dopo la recente divisione da Fermo, a non avere un proprio centro anti-violenza. Di fatti, la sola sede presente nel Sud delle Marche si trova attualmente a Sant’Elpidio.

Per questo, su sollecitazione del Presidente della Provincia Celani, dell’assessore alle Pari Opportunità Pasqualino Piunti e del consigliere provinciale Camillo Ciaralli, la Regione (Ente competente per materia) ha, dunque, riconosciuto che anche il Piceno abbia un “Centro Anti-violenza” stabilendo che in ogni Provincia, dove già si trova ad operare uno sportello, si attivi anche un “Forum permanente contro le molestie e la violenza in genere”.

Un organismo molto importante, questo, che è costituito da un rappresentante istituzionale di ogni Amministrazione Provinciale e da almeno il 50% di rappresentanti di associazioni e cooperative sociali che operano in tali specifici ambiti.

Ha evidenziato a proposito l’Assessore Piunti: «Il crescente numero di casi di violenza e di molestia ai danni delle donne testimonia sempre più la gravità di un fenomeno sociale e sanitario da non sottovalutare. Per tale motivo, in raccordo con il Presidente Celani, abbiamo chiesto ed ottenuto che anche la nostra provincia abbia una propria struttura dove effettuare e promuovere attività di prevenzione e di ausilio alle vittime».

«Il Forum – ha dichiarato a sua volta il consigliere provinciale Camillo Ciaralli – costituisce, di fatto, uno strumento di fondamentale valore civile che permetterà di coordinare e mettere in rete le molteplici competenze e professionalità presenti sul territorio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 346 volte, 1 oggi)