ASCOLI PICENO – Lo schema, presentato nel programma di mandato definito dall’opposizione troppo generico, inizia piano piano a riempirsi con l’inserimento delle misure concrete e dei provvedimenti che l’amministrazione intende adottare. Dopo cento giorni, Guido Castelli fa il punto su quanto fatto finora. «Sono all’incirca 25 i provvedimenti già presi. Si tratta di interventi concreti – afferma il sindaco – sono la risposta a chi mi accusava di aver fatto un programma generico e astratto».

In primo piano ci sono il nuovo iter per realizzare il polo universitario («da dieci anni è fermo, non possiamo aspettare ancora»), la concertazione per il nuovo PRG che nelle intenzioni dovrà essere definito entro un anno e il futuro dell’area Sgl Carbon appena acquistata dal consorzio Restart, il primo “step” in direzione dell’ attivazione del Protocollo d’Intesa Valtronto-Valvibrata, con la riunione degli amministratori delle province e dei comuni di Ascoli e Teramo e la nomina a rappresentante di Cinzia Mascetti, e infine l’ordinanza che vieta agli esercizi commerciali di vendere alcolici ai ragazzi al di sotto dei 16 anni.

E ancora, la ricomposizione della macrostruttura comunale, la nomina del nuovo comandante della Polizia Municipale, il gemellaggio con Roma che finora ha prodotto risultati in ambito culturale con la collaborazione tra il teatro Sistina e il Ventidio Basso, e i servizi sociali con interventi in aiuto alle famiglie, a chi ha perso il lavoro con i buoni mensa, alle ragazze-madri e ai disabili.

Sarà firmato al Congresso dell’Anci di Torino un Protocollo d’Intesa con il Ministro Brunetta per l’attivazione di servizi, come la linea-amica e il servizio di “emoticons”, che permetteranno al cittadino di misurare la trasparenza e l’efficenza della gestione amministrativa.

In sede di consiglio comunale, martedì pomeriggio, è stato definitivamente chiuso il discorso per quello che riguarda il “Comparto Firenze”, con l’approvazione per il via ai lavori per la costruzione di appartamenti.

Tra gli altri interventi ci sono anche l’avvio del piano contro l’inquinamento elettromagnetico, l’adozione del Piano energetico Comunale e l’attivazione dell’Impianto Biogas presso la discarica di Campolungo che permetterà di «trasformare la “puzza” in energia permettendo al comune di incassare 450.000 euro».

Infine alcune novità per quello che riguarda la viabilità: già realizzati i molti dossi rialzati per i passaggi pedonali, verrà progettata anche una nuova rotatoria all’altezza del Reggimento Piceno e saranno attivati persuasori a scomparsa nel centro storico, in particolare in Via del Trivio, Via D’Ancaria e Piazza Roma.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 608 volte, 1 oggi)