DA RIVIERA OGGI NUMERO 792 IN EDICOLA

MONTEPRANDONE – Dopo quattro anni di duro lavoro (nacque nel 2005 dalle ceneri della precedente squadra sambenedettese) la Handball Club Monteprandone Troiani & Ciarrocchi si prepara a giocare il campionato da una nuova prospettiva, quella dell’A2, in seguito al ripescaggio da parte della Federazione che le ha consentito di conquistare la promozione, fortemente voluta un anno fa. Il primo incontro è previsto per il 24 ottobre, ma la prima vittoria di precampionato è già stata conquistata. Al Palazzetto Colle Gioioso di Centobuchi, sede degli allenamenti e degli incontri di campionato, una cinquantina di tifosi applaude i padroni di casa. L’Ascoli (anche lei nel girone B) cade con un punteggio finale di 32-17. Il prossimo appuntamento di precampionato è per domenica 27, sempre al palazzetto, con la seconda edizione del Memorial Daniele Iadarola. La giornata si aprirà alle ore 9 con l’incontro tra Monteprandone e Pescara, alle 11 sarà il turno di Città Sant’Angelo e Cingoli, mentre le finali per il terzo e primo posto si terranno nel pomeriggio rispettivamente alle ore 15 e alle 17.

Abbiamo incontrato il coach Pierpaolo Romandini e il presidente Roberto Romandini presso il Palazzetto Colle Gioioso, per raccogliere informazioni sulla situazione attuale della squadra, anche quest’anno sponsorizzata dalla Troiani&Ciarrocchi, e sulle prospettive dell’imminente campionato (avrà inizio il 17 ottobre, l’Hc riposerà al primo turno).

Quando è stata ricostituita la società dopo il fallimento a San Benedetto, da dove siete ripartiti?

«La società è stata ricostituita qui a Monteprandone nel 2005. Il primo anno siamo ripartiti dalla serie C e siamo subito stati promossi in serie B, dove siamo rimasti per due anni fino a che non è giunta questa nuova promozione dovuta al ripescaggio da parte della Federazione, grazie al nostro secondo posto. Abbiamo cercato con forza questo traguardo, sapevamo di poter essere ripescati».

La pallamano ha una buona tradizione a Monteprandone.

«Si, è una realtà nata venticinque anni fa nei pressi dell’Hotel San Giacomo, nel centro storico. Negli anni si è poi spostata a Centobuchi, San Benedetto e ora è di nuovo qui, nel luogo di origine».

Come avete raggiunto questo lodevole traguardo, la promozione in A2?

«Con tanto lavoro e tenacia, senza abbatterci dopo l’inizio difficile. Non dimentico l’ausilio di giocatori come il capitano della Nazionale Uruguaiana Herman Wenzel, il quale ci è stato di grande aiuto in una situazione critica».

Attualmente non avete giocatori stranieri in squadra, perché questa scelta?

«Molte sono le squadre che acquistano giocatori stranieri e la nostra decisione di non averne è mossa sì dal fattore economico, ma anche da quello tattico; abbiamo preferito prendere tre ragazzi in più, ampliando la rosa dei giocatori, e riconfermare questo meritevole team».

La serie A2 comporta comunque costi più elevati, siete pronti a sostenerli?

«I costi ci sono e sono stati preventivati, le stesse trasferte saranno economicamente più impegnative ma per quest’anno siamo coperti, sono costi sostenibili».

La società punta molto al settore giovanile? Avete progetti anche per San Benedetto?

«Abbiamo un organico di 50 ragazzi tra Under 16 e la squadra Nazionale Under 18 che vogliamo far crescere forte e compatta. Le scuole, elementari di Monteprandone e medie di Centobuchi, sono il campo in cui agiamo per incentivare l’interesse verso questo sport poco conosciuto. Purtroppo San Benedetto non ci fornisce un terreno fertile poiché c’è molta concorrenza».

Obiettivi e aspettative per la stagione?

«La parola d’ordine è salvarsi, fare un bel campionato e impegnarsi al massimo per meglio affrontare questa nuova esperienza che si annuncia molto stimolante».

Per ulteriori informazioni, soprattutto per i giovani che volessero avvicinarsi al mondo della Pallamano, i referenti sono il dirigente Romeo Grilli (3388107892) e l’allenatrice dell’under 16 Giulia Cerisoli (3929017189). Inoltre si può visitare il sito www.hcmonteprandone.it. Alla squadra, che da un paio di settimane ha iniziato la preparazione per il campionato, va il nostro in bocca al lupo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 878 volte, 1 oggi)