ANCONA – Gli accordi di programma per il rilancio dell’economia delle Marche fanno fatica a decollare. Dal Governo ancora nessun segnale. Il presidente Gian Mario Spacca annuncia: «Saremo costretti a fare da soli, mettendo le risorse che abbiamo, ma giocoforza riducendo la portata dei progetti».

Tre i tavoli di trattativa arenati: l’Accordo di Programma con il ministero dello Sviluppo Economico per il rilancio della Valle del Tronto e della Val Vibrata, quello per la Valle dell’Esino e il progetto per la Domotica a sostegno delle Piccole e medie imprese.

Su quest’ultimo Spacca ha scritto una lettera alla presidente della Confindustria Emma Marcegaglia, pregandola di sostenerlo presso i ministeri competenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 674 volte, 1 oggi)