Da Riviera Oggi in edicola
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande partecipazione al “Riviera delle Palme” per la presentazione del settore giovanile dell’U.S. Samb, che si è tenuta nella mattina di domenica 20 settembre. C’erano i vertici societari al gran completo, dal presidente Sergio Spina al vicepresidente e sponsor Claudio Bartolomei, dai responsabili del settore giovanile Vincenzo Sciocchetti (presidente) e Pino D’Angelo al responsabile comunicazione Mario Palanca; tutti i ragazzi delle giovanili rossoblu con molti dei loro genitori; lo staff tecnico del settore giovanile, e l’assessore allo sport Eldo Fanini e il sindaco Giovanni Gaspari.
In questa stagione la Samb parteciperà a tre campionati giovanili regionali, Juniores, Allievi e Giovanissimi (gli Juniores hanno già disputato due gare, vincendole entrambe). «Grazie anche alle altre società del nostro territorio», sottolinea il presidente Sergio Spina, «siamo riusciti ad allestire delle formazioni giovanili. Chiedo scusa ai ragazzi e alle famiglie per i disagi vissuti in estate, ora speriamo in un futuro roseo, nel quale in prima squadra ci siano sempre più giocatori provenienti dal settore giovanile. Non è stato un caso che nell’amichevole Samb-Rimini ci fossero molti giocatori della Juniores, è una nostra scelta tecnica. Ci interessa soprattutto aiutare le famiglie a formare questi ragazzi: non tutti diventeranno giocatori di calcio professionisti, ma tutti devono diventare degli uomini, con dei valori».
Questo il nuovo staff tecnico del settore giovanile: Luigi Voltattorni è l’allenatore della Juniores, aiutato da Massimiliano Coccia; Bruno Piccioni allenatore Allievi; Matteo Mercuri allenatore Giovanissimi, aiutato da Danilo Ottaviani; Leonardo Loddo preparatore atletico, Simone Filipponi allenatore dei portieri. Un’organizzazione davvero da società professionistica, come fa notare Claudio Bartolomei: «Non era facile in poco tempo arrivare a questa presentazione partendo da zero. Noi, come sponsor, sosteniamo anche il settore giovanile. Però rinnovo l’invito agli imprenditori sambenedettesi ad avvicinarsi alla Samb, per raggiungere i nostri obiettivi servono più persone».
Con i rappresentati del Comune, Fanini e Gaspari, si è parlato di campi di gioco, un’altro requisito indispensabile per una società ben organizzata. «Grazie all’impegno economico di Vincenzo Sciocchetti, che ha investito ben 250.000 euro», dice Fanini, «stiamo sistemando il campo Europa. Il prossimo campo da trasformare in sintetico, come richiesto dalla Samb, sarà il campo Rodi, ma se ne parlerà per l’anno prossimo: in città ci sono anche altri sport, le spese sono tante». Il sindaco Gaspari, da parte sua, ha lodato la nuova società «per l’organizzazione che sta dimostrando, e per la scelta di puntare sui giovani: il Barcellona dimostra che è una scelta che paga. Rinnovo poi l’appello ai sambenedettesi più benestanti, perché siano vicini alla Samb: ad oggi ci sono solo 11 abbonati-sostenitori, una vergogna. Dobbiamo arrivare almeno a 100».
Presente, in rappresentanza della federcalcio e del presidente Cellini, anche Domenico Silvestri, presidente della Figc Ascoli, che ha lodato «la strada imboccata dalla Samb, con una società tutta locale: vedrete che porterà frutti. Vorrei rivedere al “Riviera” lo spirito e l’atmosfera del Ballarin, dove nei miei 30 anni di carriera arbitrale ho diretto varie gare, ogni volta provando emozioni irripetibili».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.862 volte, 1 oggi)