SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Secondo un primo riscontro della Fiba-Confesercenti la stagione balneare è andata sostanzialmente come lo scorso anno per gli operatori sambenedettesi.
All’incontro dell’associazione di categoria prevalente fra i concessionari balneari sambenedettesi, svolto nei giorni scorsi presso lo stabilimento Sud-Est, sono intervenuti oltre una cinquantina di associati con i quali si è discusso assieme al segretario regionale Paolo Perazzoli e a Roberto Sestri, responsabile locale Fiba, sui temi più urgenti per la categoria.

In vista della scadenza regionale del primo ottobre, entro cui occorre fornire le nuove tariffe, è stato presentato il documento che  le delinea per l’estate 2010, «con prezzi invariati per sdraio, lettini e ombrelloni», afferma Perazzoli.
Si è poi passati alla proposta di una raccolta di firme per l’intervento sulle scogliere, o meglio sulla modalità di collocarle nel fronte mare delle prime concessioni, più colpite dalle ultime mareggiate. Quasi all’unanimità, affermano da Confesercenti, l’assemblea si è dimostrata in accordo con il progetto regionale dell’ingegner Vincenzo Marzialetti, con scogliere emerse posizionate però a maggiore distanza l’una dall’altra, per lasciare più spazi al ricircolo dell’acqua, evitando quel “ristagno” temuto dai sostenitori delle barriere soffolte.

Si è richiesta una grande rapidità alla Regione, sia nell’adeguamento delle scogliere, che nel prossimo ripascimento, «da effettuare sempre prima della prossima estate».

Il sindaco Gaspari è stato incontrato nei giorni scorsi da Perazzoli e dal consulente di Confesercenti geometra Andrea Manfroni, che ha prodotto le osservazioni presentate dall’associazione al nuovo Piano di Spiaggia in corso di approvazione.

Nella riunione sono stati chiariti agli operatori i prossimi step, che prevedono entro ottobre una Conferenza dei Servizi e il successivo passaggio del Piano in Consiglio comunale. E’ stato sollecitato infine anche l’intervento sul restyling del Lungomare nord, dove albergatori e concessionari di spiaggia vorrebbero vedere finalmente realizzata un’opera a proseguimento del nuovo tratto più a sud.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)