SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il Piano San Lazzaro, la seconda squadra che giungerà al Riviera delle Palme è la Cingolana. La società calcistica di Cingoli, cittadina denominata fin dall’antichità “il balcone delle Marche” per l’altitudine e la posizione dominante su gran parte del territorio regionale, è stata fondata nel 1963; i suoi colori sociali sono il bianco e il rosso.
Gli anni più belli nella storia della Cingolana sono stati quelli tra il 1982 e il 1989, con tre promozioni dalla 2° Categoria all’Interregionale, la serie più alta mai raggiunta dai biancorossi: 3 i campionati disputati nella massima serie dilettantistica. Negli anni ‘90 tanta Promozione e 1° Categoria, fino alla retrocessione in 2° Categoria del 2001. Poi una nuova fase ascendente, con l’approdo in Eccellenza nel 2005.
Questo è dunque il quinto campionato consecutivo in Eccellenza per i biancorossi, che sono ormai una solida realtà in questa categoria. Pur non riuscendo mai a concretizzare il salto di categoria, la squadra del presidente Marco Pelagagge è risultata sempre un avversario ostico da superare, riuscendo a ottenere spesso ottime posizioni finali (nel 2007/08 approdò anche ai play-off nazionali).
L’allenatore è l’esperto Sandro Sabbatini, ormai un’istituzione a Cingoli (c’era lui in panchina nel 2004/05, anno della promozione in Eccellenza), tornato in estate sulla panchina biancorossa. In quel campionato c’era anche il nuovo portiere rossoblu Jonathan D’Ambrogio, l’unico ex della partita (anche se difficilmente scenderà in campo). Per il resto Samb-Cingolana sarà una sfida inedita: mai i due sodalizi si sono incontrati in gare ufficiali.
Per il campionato 2009/10 i biancorossi hanno confermato gran parte del “gruppo storico” ormai rodato (il capitano Fabio Tombesi, che guida la difesa, il portiere Gabriele Giulietti, il centrocampista Lorenzo Gigli), rinnovandosi soprattutto in attacco, con l’arrivo di Gianluca Tomassini dal Piano San Lazzaro e dell’esperto Antonio Cresta, ambedue già andati a segno nelle prime giornate. Ottimo l’inizio della Cingolana, già a 7 punti grazie alle vittorie contro Tolentino e Maceratese e al pareggio contro la Fortitudo: è l’unica squadra che ancora non ha subito reti, ed è quindi un avversario da non sottovalutare per la Samb.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 787 volte, 1 oggi)