RIPATRANSONE – Al via i progetti del “Servizio Civile”. Il Comune di Ripatransone, ente capofila, dell’iniziativa, assicura che entro fino anno 25 ragazzi fra i 18 e i 28 anni, selezionati il 10 settembre, presteranno il loro servizio, per 12 mesi, nei Comuni e per i progetti prescelti, con un’indennità mensile di 433,80 euro.

I settori nei quali si espleterà il servizio sono molteplici: dall’assistenza e consulenza sanitaria, all’assistenza ai minori, al turismo culturale. I volontari saranno così ripartiti: 4 presso l’ Asur n. 12 di San Benedetto del Tronto, 1 presso il Comune di Acquaviva Picena, 1 presso il Comune di Appignano del Tronto, 1 presso il Comune di Carassai, 1 presso il Comune di Castel di Lama, 1 presso il Comune di Castignano, 1 presso il Comune di Castorano, 1 presso il Comune di Cossignano 1 presso il Comune Cupra Marittima, 2 presso il Comune di Grottammare, 1 presso il Comune Massignano,1 presso il Comune di Monsampolo del Tronto, 1 presso il Comune di Monteprandone,1 presso il Comune di Offida, 1 presso il Comune di Ripatransone, 3 presso il Comune di San Benedetto del Tronto, 1 presso il Comune di Spinetoli, 1 presso il Comune di Montalto delle Marche, 1 presso il Comune di Colli del Tronto.

A fine settembre verrà avviata dunque la predisposizione dei progetti 2010, nonostante tutti i tagli che in questo anno hanno colpito il Servizio Civile determinando un forte ridimensionamento del numero dei volontari presenti presso gli Enti.

Ricordiamo che il Comune di Ripatransone, accreditato sin dal 2004 in prima classe presso l’Ufficio Nazionale del Servizio Civile, in partenariato con 17 Comuni dell’Ascolano, con l’Asur 12 e l’Associazione “On the Road” con sede a Martinsicuro e a Pescara, ha dato la possibilità sino ad oggi, a oltre 350 ragazzi di svolgere questo servizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 621 volte, 1 oggi)