SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Luna di miele fra Comune e Capitaneria di Porto. Il sindaco Giovanni Gaspari offre un bilancio molto positivo dell’incontro avuto mercoledì mattina con il comandante Daniele Di Guardo, alla presenza anche di alcuni tecnici comunali.
«Il comandante è persona disponibile, intelligente e concreta, c’è la percezione condivisa che i nostri due enti devono dare risposte celeri alle esigenze di sviluppo della città».
Questi gli argomenti toccati nell’incontro:
AREE DEMANIALI Il parcheggio Mar del Plata, la zona dei cantieri navali, la zona intorno all’ex discoteca Atlantide: tutte aree demaniali sulle quali i due enti intendono compiere una pianificazione condivisa, coinvolgendo l’Agenzia del Demanio per una futura eventuale sdemanializzazione. «I cantieri navali hanno esigenze di spazio per poter essere messi a norma e incrementare la loro offerta», afferma Gaspari. In merito all’area Mar del Plata, è stata più volte messa in luce dal sindaco la necessità di firmare una convenzione con il Demanio per evitare che in estate l’area venga concessa in uso per alcune manifestazioni, privando la città di un cospicuo numero di parcheggi.
ALBULA Nell’incontro si è parlato del progetto di un piccolo porto canale alla foce del torrente, presentato pubblicamente ad agosto dal Comune. Ipotesi gradita alla Capitaneria, assicura Gaspari, anche se la fattibilità tecnica dipende dal Genio Civile.
PIANO ANTI ALLAGAMENTI Il Comune ha mostrato alla Capitaneria l’ultimo progetto per la realizzazione del sistema di raccolta delle acque piovane sotto alle piazze San Giovanni Battista e Garibaldi, per cui il Comune si è avvalso dell’opera dell’ingegnere Alessandro Mancinelli. Il responso dell’autorità marittima sembra positivo, ed è una buona notizia perché le acque piovane raccolte dovrebbero poi essere condotte a mare nell’area portuale.
PISTA CICLABILE Accordi di massima anche per il progetto della pista ciclabile da via Colombo al lungomare di Grottammare, che dovrebbe passare in area portuale ad est del Ballarin e finalmente congiungere ciclabilmente le due cittadine.
PIANO SPIAGGIA Mentre ancora è in corso l’iter di osservazioni e controsservazioni dell’importante documento urbanistico, la Capitaneria di Porto sta valutando l’intero progetto comunale, per poi esprimere le sue opinioni in sede di Conferenza dei Servizi, uno degli ultimi passaggi prima dell’approvazione definitiva
NOMISMA Il Comune è in attesa della terza fase dello studio in corso da parte della società di consulenza, partito sotto la giunta Martinelli alcuni anni fa, e che valuterà la possibilità di costituzione di una società di trasformazione urbana pubblico privata per sviluppare un nuovo sistema di attività economiche nel porto cittadino. Presto l’argomento sarà di nuovo oggetto della commissione Urbanistica del Comune. Si tratta di un altro importante argomento che, come dice il sindaco, vede «collaborazione e accordo fra Comune e Capitaneria».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 878 volte, 1 oggi)