SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Andrea Silicati e Fabio Carotti chiuderanno la stagione estiva della Palazzina Azzurra. I due artisti jesini, rispettivamente di 39 e 29 anni, proporranno “Occhio dorato scura pazienza“, una mostra che arriva ad appena due mesi dall’esposizione collettiva de “Il Mito: da Andy Warhol a Mario Schifano alla digital art” dello scorso luglio.

«Due percorsi stilistici differenti saranno accomunati da una dimensione geografica e antropologia, quella culturale, che vive all’ombra dei grandi circuiti metropolitani», hanno spiegato gli organizzatori Giancarlo Bassotti e Matteo Vanzan.

Silicati, pittore di razza diplomatosi all’Accademia di Belle Arti di Macerata, sarà affiancato da Carotti, intento ad utilizzare la fotografia digitale come punto di partenza per sviluppare le proprie visioni. Un mix vincente, che verrà appunto racchiuso in questa iniziativa, fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura Margherita Sorge: «I due ragazzi sono conosciuti in Italia e all’estero e quest’amministrazione ha piacere di promuovere dei giovani di talento. Voglio inoltre sottolineare che l’evento non costerà nulla alla città. Un dato questo da non sottovalutare».

Oltre al Comune, hanno collaborato alla mostra la galleria “Exhibition art” di Fano e la “Arte Sgarro” di Lonigo (Vicenza).

Alla rassegna parteciperà il noto critico d’arte Valerio Deho e partirà il prossimo 19 settembre (inaugurazione alle ore 19) e si protrarrà sino al 27 (dalle 10 alle 13, dalle 17 alle 20). Chiuso il lunedì.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)