SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nascere, vivere e morire. L’opera teatrale “Crisiko”, con un copione fatto di dialoghi e linguaggio della gente comune, condensa in 75 minuti l’intera esistenza di tre piccoli uomini: nascono, crescono, maturano, invecchiano e muoiono. Lo fanno davanti agli occhi di tutti, bruciando le tappe, stringendo i denti della vita.
Mercoledì 16 settembre, alle ore 21.30, nuovo appuntamento dei Teatri Invisibili al Teatro Concordia, con la compagnia “Gli Omini” che mette in scena lo spettacolo, Finalista al Premio Scenario 2007, di e con Riccardo Goretti, Francesco Rotelli, Luca Zacchini.

Prima di concepire il loro spettacolo, “Gli Omini” seguono un metodo del tutto particolare: costruiscono i loro copioni tramite settimane di interviste, utilizzando le parole degli abitanti dei piccoli comuni d’Italia. Per più di un anno, “Crisiko” ha subito modifiche praticamente a ogni replica, per poi attestarsi in una versione (quasi) definitiva e procedere senza più cambiamenti.
Con le stesse modalità, Gli Omini hanno recentemente approntano il loro secondo lavoro: “Gabbato lo Santo”, vincitore al concorso “Giovani Realtà – Accademia Nico Pepe” 2008.
Informazioni sulla compagnia: gliomini@gliomini.it. Biglietto unico 8 euro. Info e prenotazioni: Laboratorio “Re Nudo” – tel. fax 0735 58.27.95 – teatriinvisibili@libero.it – www.teatriinvisibili.splinder.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 382 volte, 1 oggi)