TURISMO-STRATEGIE. Individuare i colpevoli della mancata crescita (di questo si tratta in realtà) è cosa ardua, direi impossibile. In molti, in troppi propongono strategie personali o delle loro associazioni senza che ci sia un vero filo conduttore del quale servirebbe parlare sin da adesso. Alla fine, da qualche anno, tanto scontento e tanti rimbalzamenti di colpe ma, neanche la stampa è in grado di sapere con chi prendersela. Si ha l’impressione che ognuno navighi a vista per soddisfare proprie esigenze associative e, addirittura anche personali. La cosa più giusta da fare sarebbe questa: un gruppo, un associazione, una persona, presentano ai Comuni e alla Provincia (che dovranno poi scegliere) un progetto per un territorio unico (l’area tra San Benedetto-Monsampolo, fino a Montefiore-Cupra Marittima) nel quale elencano le strategie migliori per dare una svolta decisiva all’attuale cammino da gamberi. Allora sì che, a fine stagione, si potrà dire sono stati bravi o meno. Questo dovrebbero fare in modo trasparente Consorzio Turistico, una delle tante Pro Loco (anche quella sambenedettese seppur non riconosciuta ufficialmente), Confcommercio, Confesercenti, Aot, le varie associazioni di albergatori, confindustria sezione turismo, giusto per citare chi già in modo disordinato (almeno secondo me), e per proprio conto fa proposte (una tantum spesso) per risollevare il turismo nostrano. Poi “vinca” il migliore. Noi di Riviera Oggi abbiamo un’idea per favorire l’iter che suggeriamo e presto la esporremo.
TURISMO-MISS ITALIA. Anch’io fino a qualche tempo fa ero contrario alla perdita di Miss Italia che era meglio che niente. Oggi lo sono un po’ meno perché ritengo che la manifestazione sia in forte fase calante come dimostrano i dati di ascolto. E’ una realtà che definirei ciclica: sia San Remo che Miss Italia perdono consensi e visibilità quando non riescono a modificarsi in tempo utile. Cosa non facilissima. Gli standard televisivi dopo un po’ stancano. Certe cose si avvertono anche nell’aria oltre che da dati concreti. Quindi meglio pensare a qualcosa altro anche perché le minestre riscaldate non piacciono a nessuno. A meno che la signora Mirigliani non ci offre la finalissima al prezzo della pre finale. Ci si potrebbe ragionare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.281 volte, 1 oggi)