SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presentato stamane presso il comune, il quadrangolare di pallavolo “Volley for Cristian & for L’Aquila”, organizzato dalla Mail Express Volley di San Benedetto del Tronto, che si svolgerà da venerdì 18 a domenica 20 settembre al Palazzetto dello Sport di San Benedetto. Giunti ormai alla terza edizione il comitato organizzativo dell’evento promette grande intrattenimento sportivo poiché in prima griglia si contenderanno il premio squadre di serie A1 come il Cuneo, il Perugia, il Verona e il Taranto. Qualità sportiva per onorare Cristian Ledda, figlio del patron della Mail Express Bachisio. Cristian era un grande appassionato di volley venuto a mancare disgraziatamente 8 anni fa. Quest’anno, inoltre, il memorial sarà un’occasione per dimostrare solidarietà a tutti gli Aquilani vittime del terremoto.«Ho vissuto la tragedia direttamente, ho visto le case crollare con i miei occhi perché ero lì quando la terra è tremata. Come molti in Italia hanno fatto, anche io a modo mio e con il volley ho deciso di aiutare le vittime del sisma»: così dichiara Bachisio Ledda, che assumendo il ruolo dell’organizzatore dell’evento ha spiegato gli intenti della manifestazione precisando che «nessuna delle squadre partecipanti riceverà il premio in denaro che gli anni passati veniva destinato ai vincitori. La cifra verrà a sommarsi con il ricavato del botteghino e poi destinata ad una causa specifica, un aiuto per l’Aquila».

In seguito alle premesse sportive e solidali, Mario Bianconi, responsabile dei rapporti sportivi, ha presentato il programma: il quadrangolare aprirà i battenti alle ore 19 del 18 settembre, con la presentazione della prima squadra Mail Express B2M, che anticiperà la scesa in campo delle squadre di volley A1 gareggianti al torneo. Sabato 19, sempre nel pomeriggio e prima del fischio d’inizio, verrà celebrata la Santa Messa in ricordo di Cristian e tutte le vittime del terremoto in Abruzzo. Domenica 20, la finale del match dalle ore 16, che saluterà l’evento raccogliendo un pronostico sulla stagione entrante e un ricavato da destinare ai terremotati dell’Aquila.

«Per organizzare dei contenuti sociali di alto valore sono necessarie persone di grande passione come Bachisio Ledda, che ancor prima di chiedere, offrono il loro più alto contributo»: queste le parole del sindaco Giovanni Gaspari. Non sono mancati riconoscimenti d’orgoglio per il volley, «sport che fa i numeri» ha rimarcato il sindaco riferendosi al grande numero di giovani interessati alla pallavolo.

Occasioni come il quadrangolare “Volley for Cristian & for L’Aquila” sembrano essere la possibilità di offrire allo sport il suo giusto spazio nella società, ma soprattutto un’opportunità per aiutare coloro che soffrono un disagio. Con questi presupposti non resta che augurare che il PalaSpeca possa ospitare un buon numero di tifosi per uno spettacolo da Serie A.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.315 volte, 1 oggi)