SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La storia più bella, quella che ha vinto l’ottava edizione di “Per un racconto di mare”, il premio letterario per ragazzi indetto dal Circolo Nautico Sambenedettese e intitolato alla memoria di Massimo De Nardis, si intitola “Orchestra e processo” e l’ha scritta Luca Svara, 18 anni, studente al liceo classico “Dante Alighieri” di Trieste.

E’ una storia di un capitano e di una nave fantasma, di un passato che ritorna e di una espiazione finale. “Mi piace scrivere – ci dice Luca – e quando ho saputo del concorso a scuola mi sono subito appassionato al tema. In 10 giorni ho scelto il soggetto e ho buttato giù l’intera trama. Nei mesi successivi sono tornato sulla vicenda apportando delle modifiche, aumentando le pagine, aggiustando soprattutto la parte centrale, la più importante. Rispetto il mare – conclude – e non so rimanere insensibile alla sua magia”.

Il suo racconto è semplicemente avvincente, il mare è veramente protagonista. Luca al suo primo concorso letterario e al suo primo racconto degno di nota ha meritato moltissimo il premio, un assegno di 1500 euro, consegnatogli venerdì scorso nel salone delle feste del ristorante Villa Brancadoro. Il riconoscimento gli è stato attribuito dalla giuria, presieduta dalla professoressa Lina Lazzari, dopo aver visionato ben 25 elaborati provenienti dalle scuole dell’intera penisola, tutti molto interessanti e con delle tematiche nuove.

Il Circolo Nautico presieduto da Rolando Rosetti ha pubblicato tutte le storie vincitrici dal 2001 del premio dedicato a Massimo de Nardis sotto il titolo “Per un racconto di mare” edito da Paoletti Isidori Capponi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 772 volte, 1 oggi)