ANCONA – Mobilitazione dei precari scolastici e dei sindacati che protestano contro il rischio di tagli alla scuola per un totale regionale di 1330 unità lavorative tra docenti e ATA (cifra da dividere per le quattro vecchie province). Nel corso della mattinata si è registrato il gesto di circa dieci precari provenienti dalla Provincia di Ascoli che si sono incatenati davanti all’Ufficio regionale.

Assieme agli autori della protesta c’erano anche il presidente dell’Assemblea Legislativa Raffele Bucciarelli e il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano. Una delegazione è stata ricevuta dal vice direttore dell’Ufficio Scolastico e successivamente dall’assessore regionale all’Istruzione Stefania Benatti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 342 volte, 1 oggi)