Porto d’Ascoli-Grottese 1-2

PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Sansoni, Semini, Narcisi, Ciribè, Mattioli, Cicconi, Massei, Fabiani, Cavazzini, Di Girolamo.
A disposizione: Piunti, Catalini, Cipolloni, Virgili, Berganzi, Straccia, Pallottini. Allenatore: Grilli

GROTTESE: Quesada, Moretti, Traini, Traini M, Ciccola, Salvatori, Capancioni, Trobbiani, Marchionni, Ciccola P, Salvatori.

A disposizione: Brini, Zuccari, Girolami, Del Papa, Massaccesi, Pistolesi, Vecchi. Allenatore: Brancozzi

ARBITRO: Cimarossa di Macerata

MARCATORI: 6’ Fabiani, 25’ – 49’ Trobbiani (G).

NOTE: espulsi al 60’ Ciccola (G) per gioco scorretto; al 64’ Mattioli (PDA) per doppia ammonizione.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rabbia. Così il Porto d’Ascoli ha salutato l’inizio della stagione che l’ha vista opporsi alla Grottese dinanzi ai propri tifosi. Tanti gli errori commessi dal direttore di gara, decisivi sul risultato finale, che hanno generato malcontento generale. Lodevole, tuttavia, l’atteggiamento in campo dei ragazzi di mister Grilli i quali hanno tenuto le redini del gioco anche in dieci uomini.

Travolgenti i biancocelesti che già al 6’ vanno in vantaggio: punizione di Di Girolamo, Quesada non trattiene, lesto è Fabiani a infilare la sfera in rete. Il raddoppio pare essere vicino al 12’ quando Ciribè fa partire dal limite dell’area un potente diagonale che sorvola tutta la traversa a portiere battuto.

Ma la prima azione della Grottese al 25’ si concretizza con l’assegnazione di un calcio di rigore. Amnesia difensiva culminata con l’atterramento di Marchionni da parte di Sansoni: Trobbiani realizza il pareggio.

Trascorrono un paio di minuti e la Grottese va vicino alla seconda rete su una azione di contropiede: Salvatori a tu per tu con Santarelli sbaglia clamorosamente. Al 40’ Di Girolamo viene steso in area da una con una gomitata del centrale difensivo giallorosso, l’arbitro fa proseguire. E gli animi si scaldano.

La ripresa si apre con un altro calcio di rigore a favore della formazione ospite.  L’arbitro, questa volta, vede un mani di Mattioli e assegna la massima punizione. Trobbiani beffa Santarelli. Al quarto d’ora Di Girolamo riceve la seconda gomitata di stagione da Ciccola che viene espulso.

E’ il 64’ quando l’arbitro non fischia una punizione, Mattioli va a scusarsi con il giocatore rimasto a terra e viene espulso. Dieci contro dieci, la gara riprende con un veloce contropiede della Grottese: cross di Zucconi, Salvatori in scivolata impatta la palla colpendo il palo alla sinistra di Santarelli.

Al 40’ su una punizione dalla trequarti assegnata al Porto d’Ascoli,  Narcisi impegna Quesada con un poderoso colpo di testa. Nel finale prima Cavazzini impegna il portiere ospite con un diagonale poi Semini con un potente tiro da fuori che non centra lo specchio della porta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)