SANTA MONICA (USA) – Immagini per non dimenticare un evento che ha segnato la storia dell’Italia. Istantanee che raccontano lo scontro tra la natura e l’opera dell’uomo. La perdita e il dolore di una città i cui abitanti hanno già ampiamente dimostrato una grande dignità e il coraggio di ricominciare.
Dedicato al terremoto dell’Aquila dello scorso 6 aprile è il progetto californiano “Save l’Aquila”, che si propone il fine di recuperare risorse attraverso una galleria on-line, sul sito www.savelaquila.org, e un’esposizione fotografica e multi-urbana del terremoto. La mostra si terrà dal 3 al 10 ottobre alla Jeannie Madsen Gallery di Santa Monica (Los Angeles, California).
Successivamente, l’evento espositivo si sposterà in altre città degli Stati Uniti, per poi arrivare in Italia in occasione del primo anniversario del sisma.

Tra gli artisti italiani: Danilo Balducci, Stefano Dundee, Claudio Cerasoli, Roberto Sidoni, Daniele Masciovecchio, Francesco Rossi, Marco Pacini e il sambenedettese Alberto Cicchini.

Ai fotografi italiani si uniranno artisti internazionali che hanno donato le proprie opere a favore del progetto “Save the Children”: Steve Lynch, Scott Thure, Cynthia Berg e Scott Horton.

“Non un’esposizione di arte nel senso convenzionale, ma è in parte una testimonianza, in parte un modo per contribuire e in parte la creazione di un nuovo legame tra la California e L’Aquila, entrambe soggette a terremoti devastatori”. (www.savelaquila.org/about).

Per informazioni e per donazioni www.savelaquila.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.757 volte, 1 oggi)