GROTTAMMARE – Si torna a parlare della metropolitana di superficie, nel particolare delle fermate per Grottammare e San Benedetto del Tronto. L’Assessore Provinciale ai Trasporti Filippo Olivieri, il sindaco di Grottammare Luigi Merli e l’Assessore ai Trasporti del Comune di San Benedetto Settimio Capriotti si sono così riuniti nella giornata del 10 settembre, proprio per discutere l’ubicazione delle fermate da attivare nei due Comuni. Entrambe le amministrazioni hanno concordato con la linea guida della Provincia, ovvero quella di realizzare tre nuove fermate lungo la linea Adriatica, oltre quella già esistente della stazione a nord di Grottammare, e precisamente – come si era già accennato durante l’inaugurazione – una presso il sottopasso ferroviario di via Pertini (zona Tesino Village), una a Zona Ascolani e a San Benedetto del Tronto presso lo Stadio.

«Intendiamo concretizzare il progetto di metropolitana di superficie – ha dichiarato l’Assessore ai trasporti  Filippo Olivieri – in modo da rendere vivibili zone urbane oggi intasate dal traffico veicolare privato di cittadini che invece potrebbero utilizzare la ferrovia. Pensiamo ad un modello di esercizio che consenta di raggiungere Ascoli Piceno da San Benedetto in mezz’ora, con fermate e stazioni presidiate, con attività ricettive e di promozione economica che non rendano questi luoghi periferie abbandonate e degradate».

Durante l’incontro l’Assessore Capriotti ha evidenziato la necessità per il Comune di San Benedetto di approfondire meglio la tematica di un binario indipendente da San Benedetto a Porto d’Ascoli, che consentirebbe di poter servire meglio la zona alberghiera e scolastica.

«Lo sforzo è ingente – conclude l’assessore Olivieri – servono risorse economiche e passaggi istituzionali; pensiamo però, anche con l’appoggio e la condivisione dei comuni del Piceno, che la Regione Marche non possa rimanere insensibile alle richieste di infrastrutturazione e di modernizzazione che il Piceno oramai pretende con forza».

A questo incontro seguiranno altre riunioni con i Comuni interessati dalla metropolitana di superficie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.038 volte, 1 oggi)