MORESCO – Due paesi del’Unione Comuni Valdaso hanno partecipato al “Festival dei Borghi più Belli D’Italia”. L’evento si è svolto lo scorso fine settimana in Trentino, da venerdì 4 a domenica 6 settembre, per la precisione a Rango che, insieme a San Lorenzo in Banale, si trova ai piedi delle Dolomiti di Brenta. A tenere alto l’onore della Valdaso sono stati Moresco e Montefiore dell’Aso.

Moresco infatti è stato scelto nel 2001, mentre Montefiore dell’Aso è tra i Borghi più Belli d’Italia dal 2002. In Trentino hanno portato prodotti tipici come il ciauscolo, l’olio, il vino, le marmellate e la pesca della Valdaso.

Per l’occasione il sindaco di Moresco Amato Mercuri ha affermato: «È necessario richiedere che la Regione Marche preveda un capitolo di spesa specifico a sostegno dei borghi che abbiano ottenuto il riconoscimento di più belli d’Italia, per sostenerli nel recupero degli edifici storici e nell’eliminazione e prevenzione delle situazioni di incuria e degrado».

Il sindaco di Montefiore Achille Castelli ha poi ricordato che «il “Percorso dei Borghi” attrae nel nostro territorio una bella fetta di turismo».

In Italia attualmente sono 200 i borghi certificati, 17 quelli marchigiani, ovvero Cingoli, Corinaldo, Esanatoglia, Gradara, Grottammare, Matelica, Montecassiano, Montefabbri, Montefiore dell’Aso, Montelupone, Moresco, Offida, San Ginesio, San Leo, Sarnano, Treia, Visso.

L’edizione 2010 del festival si terrà a San Ginesio, mentre Moresco e Montefiore dell’Aso si sono candidati per ospitarlo nel 2013.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 869 volte, 1 oggi)