ASCOLI PICENO- Dalle prime luci dell’alba la Guardia di finanza di Ascoli Piceno sta portando a compimento un blitz che vede coinvolta un’azienda di trasporti dell’hinterland Piceno. Un’operazione di polizia giudiziaria connessa alla bancarotta fraudolenta che fin ora si è conclusa in sei ordinanze di custodia cautelare, sequestri di beni mobili e immobili, tutti a firma del gip, per un valore complessivo pari a 8,5 milioni di euro. I finanzieri hanno posto sotto sequestro opifici, aziende agricole, appartamenti privati e automezzi.

nelle prossime ore nuovi aggiornamenti

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 823 volte, 1 oggi)