FERMO – Difficile commentare certe notizie, che però fanno parte della triste realtà. Un uomo di 64 anni, che risiede nel Fermano, ha compiuto abusi sessuali sulla propria figlia convivente, una donna di 34 anni incapace di intendere e di volere a causa di una grave forma di autismo.
Ne dà notizia il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, che, una volta raccolta l’informazione, ha permesso di avviare indagini di polizia giudiziaria delegate poi dalla Procura della Repubblica di Fermo al Nucleo di Polizia Tributaria di Ascoli Piceno, che hanno consentito di accertare la perpetrazione del grave reato contemplato dall’articolo 609 bis del Codice Penale.
Il Sostituto Procuratore titolare delle indagini, avvisato immediatamente, ha quindi richiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Fermo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere dell’uomo, che nella giornata odierna, 9 settembre, è stato arrestato e condotto presso il carcere di Marino del Tronto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 958 volte, 1 oggi)