SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nasce l’associazione “Vela Nord”. È con grande soddisfazione che il Comitato di Quartiere “San Filippo Neri” ne ha annunciato la costituzione ufficiale. «Lo scopo della “Vela Nord” – rendono noto i promotori – sarà quello di far partecipare direttamente i cittadini al controllo e alla gestione delle aree verdi esistenti nel nostro Quartiere».

«È stato lo stesso Comitato di Quartiere, che condivide e ha fatto propria la richiesta dell’amministrazione comunale sull’opportunità della presenza nel territorio di una associazione come questa – dice Antonio Pompili, presidente del Comitato di Quartiere “San Filippo Neri” – a farsi promotore ed artefice di questa associazione, appunto per raccogliere la diffusa e sempre più forte esigenza dei cittadini residenti di avere spazi verdi riqualificati e sicuri dove incontrarsi e far giocare i propri figli».

Tra i soci fondatori dell’associazione “Vela Nord” ci sono infatti mamme, impiegati, professionisti e lo stesso Comitato di Quartiere. Queste le cariche sociali appena elette: presidente Luigi Acciarri; vicepresidente Lina Mosca; segretario Massimo Pettinari; consiglieri Gabriele Scartozzi, Francesca Di Girolamo, Luigi Troli, Roberto Padovan, Gianluca Amadio, Francesco Pompei, oltre ad un rappresentante del Comitato di Quartiere “San Filippo Neri”.

Il primissimo obiettivo dell’associazione sarà quello di stipulare con il Comune di San Benedetto del Tronto una convenzione per la gestione e la custodia dell’area verde di via Ferri, che com’è noto è un giardino molto frequentato e amato dagli abitanti del quartiere e anche dagli alunni di tutto il complesso scolastico “Zona Nord”. L’associazione ha già formalizzato i rilievi dell’area, e assieme al Comitato di Quartiere sta predisponendo un progetto di riqualificazione che già nelle prossime settimane sarà proposto all’amministrazione comunale.

«Confidiamo sulla sensibilità che mostra questa amministrazione per la riqualificazione degli spazi verdi della città, visti gli interventi già effettuati nel giardino di via Leopardi, di via Formentini, nel Parco Eleonora di via Esino e nel Parco Paola di via Colleoni», scrivono i promotori di “Vela Nord”, che spiegano: «Promesse sono state più volte fatte ai residenti in occasione di pubbliche assemblee nel corso in questi anni, e l’impegno dell’amministrazione è già stato confermato con l’inserimento della riqualificazione dell’area verde di via Ferri nel Piano delle Opere Pubbliche. Quindi è giunto il momento di intervenire anche sul nostro spazio verde».

«In attesa del promesso allontanamento di pullman e autobus della Start dall’altra prevista area verde di via Calatafimi – conclude l’associazione “Vela Nord” – la riqualificazione del giardino di via Ferri dunque è oramai non più prorogabile. Perché va tenuto anche presente che non è più accettabile che i residenti portino i propri figli a giocare la sera sull’asfalto e sul cemento del parcheggio privato del supermercato fra Via Marsala e Via Calatafimi, come purtroppo è accaduto anche nel corso di questa estate».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 860 volte, 1 oggi)