SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il racconto di un futuro ormai passato. Martedì 8 settembre, alle 21.30, al Teatro dell’Arancio di Grottammare, il secondo appuntamento di Teatri Invisibili, con il geniale e surreale attore-autore abruzzese Andrea Cosentino.

Lo spettacolo ” Primi passi sulla Luna” ci racconta il primo viaggio sul suolo lunare, quarant’anni dopo. Ma anche il centenario del Futurismo, il bicentenario della nascita di Darwin, passando per il ventennale della caduta del muro di Berlino, il cinquantenario della creazione della bambola Barbie, e i dieci anni dalla morte di Stanley Kubrick. Un racconto al tempo imperfetto, che è il tempo dei giochi e dei sogni, e che si conclude sulla superficie scabra del presente. É al contempo uno squarcio di storia intima, quasi una confessione, che ha a che fare con i temi della paternità e dell’infanzia.
Andrea Cosentino è uno dei più intelligenti e creativi comici del teatro italiano. Espandendo la narrazione teatrale grazie a un uso quasi dadaista degli oggetti, si prende gioco della società e del suo medium principale: la televisione. Tra i suoi spettacoli: “La tartaruga in bicicletta in discesa va veloce”, “L’asino albino” e “Angelica”. Con l’associazione culturale MARA’SAMORT opera per un’ipotesi di teatro del-con-sul margine. In televisione partecipa nel 2003 alla trasmissione televisiva “Ciro presenta Visitors” (Mediaset), per la quale inventa una telenovela demenziale recitata da bambole di plastica.

Biglietto unico 8 euro in vendita presso il teatro.
Informazioni e prenotazioni: Laboratorio “Re Nudo” – tel. fax 0735 58.27.95 – teatriinvisibili@libero.it – www.teatriinvisibili.splinder.com.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 974 volte, 1 oggi)