TORTORETO – Tentano due volte di rapinare lo stesso negozio nel giro di poche ore. Si è concluso con un arresto e una denuncia a piede libero l’episodio accaduto nel pomeriggio di mercoledì 2 settembre in un negozio di abbigliamento di Tortoreto. Due giovani calabresi residenti a Martinsicuro si sono presentati nell’esercizio commerciale intimando al titolare di consegnare l’incasso della giornata. L’uomo non si è lasciato intimidire e ha reagito in maniera energica mettendo in fuga i due balordi, che però si sono allontanati solo momentaneamente. Sono infatti tornati poco tempo dopo armati di una mazza da baseball e una chiave inglese, reclamando nuovamente l’incasso. Stavolta però all’interno del negozio hanno trovato l’anziano padre del titolare, che seppure cercando di difendersi, non ha potuto impedire che i due giovani tentassero di forzare la cassa con il denaro. Ma le grida dell’uomo e la minaccia di chiamare subito le forze dell’ordine ha messo in agitazione tale i due rapinatori che sono fuggiti non senza prima aver spaccato la vetrina del negozio.

I Carabinieri della stazione di Nereto, prontamente avvertiti, si sono messi alla ricerca dei due, rintracciando subito Leonardo Ursino, 19 anni, preso in flagranza di reato ed arrestato con l’accusa di tentata estorsione, tentata rapina aggravata in concorso e danneggiamento, mentre per il complice, B.F. di 18 anni, individuato solo in un secondo tempo, è scattata la denuncia a piede libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 914 volte, 1 oggi)