SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Passate le ferie estive, il Pdl sambenedettese è tornato a mordere l’amministrazione comunale. Nel corso di una conferenza stampa tenutasi in Municipio, i consiglieri Andrea Assenti, Giovanni Poli e Luca Vignoli, capitanati da Bruno Gabrielli e Pasqualino Piunti, non hanno esitato nel criticare pesantemente il sindaco Giovanni Gaspari, protagonista, secondo il centrodestra, di un «preoccupante immobilismo».

Un’inerzia riscontrabile su svariati campi, quella su cui ammonisce il vicepresidente della Provincia di Ascoli, Pasqualino Piunti: «Turismo, infrastrutture, sanità e persino la vicenda Samb. Il primo cittadino, circondato da persone senza competenze, ha collezionato solo flop e la sua stessa maggioranza sta iniziando a ribellarsi. Siamo stanchi degli annunci, è arrivata l’ora dei fatti».

Un corto circuito che, a detta di Vignoli e Assenti, sarebbe partito circa un anno fa, quando in provincia il Pd cominciò a disquisire sulla sfida tra Mandozzi e Rossi: «Dodici mesi di nulla, con un sindaco snob, arroccato in un fortino e troppo impegnato a volare alto per potersi occupare delle reali esigenze dei cittadini».

La riqualificazione dell’Albula e di Via Olindo Pasqualetti sono stati invece i punti sui quali s’è soffermato Poli: «Tutti sanno che il porto canale sulla foce del torrente è inapplicabile. Le promesse di questa giunta lasciano il tempo che trovano; basti pensare al discorso dell’area portuale, ancora tristemente bloccato. Per quanto concerne la pineta – ha aggiunto – esisteva già un progetto, soppiantato però da uno nuovo, che nemmeno è passato in Commissione Lavori Pubblici».

Bruno Gabrielli torna sull’argomento delle spese per le consulenze esterne, criticando l’incarico esterno affidato dal Comune al geometra Rogerio De Santis, per la realizzazione di una “animazione video per la presentazione del nuovo Lungomare Nord di San Benedetto, fra la zona Las Vegas e la foce dell’Albula: «Una folle spesa di 15 mila euro, iva esclusa, utile a sponsorizzare un restyling che non c’è mai stato». (fra i documenti allegati, chi fosse interessato può leggere in formato pdf la determina di affidamento dell’incarico professionale).
«Fate inoltre attenzione – ha concluso l’assessore provinciale al Turismo – ai reali dati sull’affluenza estiva in Riviera. I danni in questo ramo sono stati tangibili e vi invito a non dare per scontate le parole entusiaste degli albergatori»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.080 volte, 1 oggi)