CUPRA MARITTIMA – L’oboe protagonista al “Cupra Musica Festival”. Merito di Jaime Gonzales, oboista cileno che martedì 1 settembre ha suonato nell’affascinante cornice della chiesa di Santa Maria in Castello, al paese alto di Cupra.

Gonzales ha incantato il pubblico con le musiche di Albinoni, Marcello e Vivaldi ed è stato accompagnato dai solisti dell’Accademia Adriatica e da Jitka Hosprova, la violista Ceca che ha aperto la rassegna domenica scorsa: applausi per i musicisti e soprattutto per Gonzales che è stato chiamato più volte sul palco, esibendosi in interpretazioni emozionanti.

Non è mancata però qualche lamentela da parte di chi era accorso al paese alto per assistere al concerto e invece è rimasto fuori dalla chiesetta perchè i posti erano già tutti esauriti: forse non era prevista una così forte affluenza.

Spazi più ampi offrirà sicuramente Villa Vinci Boccabianca dove, mercoledì 2 settembre, ci saranno dapprima, alle ore 9, i concerti del mattino tenuti dai giovani talenti del Festival, seguirà l’”Aperitivo d’Arte” a cura della professoressa Mirella Ruggeri. Alle ore 18, la conferenza concerto “Pegaso l’oboe che vola” e alle 21, concerto dei musicisti giapponesi del Duo Hayashi, ovvero di Toshiaki Hayashi al violoncello di Yuka Hayashi al pianoforte. Insieme a loro si esibirà Dante Milozzi al flauto.

I concerti del mattino si terranno anche giovedì 3 e venerdì 4 settembre. Sempre a Villa Vinci Boccabianca per tutta la durata del Festival sarà possibile ammirare la mostra “Emozioni e Storia del Cupra Musica Festival” curata da Bruno Spurio e la mostra di liuteria con gli strumenti dei più grandi maestri liutai, aperta dalle ore 9 alle 18.

L’ingresso a tutte le manifestazioni e concerti è gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 610 volte, 1 oggi)