ALBA ADRIATICA – Stava armeggiando con una prolunga e una presa di corrente quando è stato investito da una scarica elettrica che lo ha ucciso. La tragedia è accaduta nel pomeriggio di martedì primo settembre in un appartamento di Alba Adriatica in via Roma. Esposito Modesto, 33 anni di Salerno, si trovava in casa di un’amica colombiana e in base ad una prima ricostruzione stava cercando di collegare una prolunga ad una presa di corrente, quando la scarica elettrica lo ha colpito lasciandolo privo di vita. E’ stata la donna a dare l’allarme e a chiamare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti il 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri della locale stazione, ma per l’uomo ormai non c’era più nulla da fare. Il corpo è stato trasportato all’obitorio di Sant’Omero.

Per l’appartamento è stato disposto il sequestro e probabilmente sarà effettuata una perizia sull’impianto elettrico per verificare quale sia stata la causa che ha generato una scarica elettrica talmente forte da uccidere il giovane e per quale motivo non sia scattato il salvavita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.296 volte, 1 oggi)